L’Italia del Canottaggio si conferma protagonista alla 35^ edizione del Memorial d’Aloja.
Gli atleti del direttore tecnico Francesco Cattaneo si sono infatti aggiudicati la competizione internazionale che si è svolta nel fine settimana appena concluso con 97 punti, davanti a Cile e Belgio – rispettivamente con 12 e 7 punti.
Un grande successo Azzurro che si tinge anche di gialloblù: nelle due giornate di gara, infatti, i nostri Lorenzo Pecorarie Francesco Pallozzi hanno portato in alto anche i colori del sodalizio aziendale grazie a prestazioni eccellenti.

Un grande Lorenzo Pecorari si è scontrato con i Nazionali della squadra di Tokyo2020 ottenendo, nella giornata di ieri, un bronzo per il quadruplo Societario dei convocati Under 23 a vestire la maglia azzurra della Nazionale, insieme a Lorenzo Gaione (CUS Torino), Leonardo Tedoldi (SC Retica) e Andrea Pazzagli (SC Viareggio), con il tempo di 06:18:10.

Ha confermato l’oro, primi su altre due barche azzurre, l’attuale squadra olimpica nel quadruplo Senior del dt Francesco Cattaneo, con Simone Venier (Fiamme Gialle), Andrea Panizza (Fiamme Gialle/Moto Guzzi), Luca Rambaldi (Fiamme Gialle) e Giacomo Gentili (Fiamme Gialle/SC Bissolati) dopo il nuovo record europeo fissato agli Assoluti a Varese, l’11 aprile 2021, a tre mesi esatti dal via dell’Olimpiade di Tokyo

Seconda posizione al quattro di coppia pesi leggeri maschile, specialità non olimpica, Antonio Vicino e Gabriel Soares (Marina Militare), Patrick Rocek (SC Lario) e Niels Torre (SC Viareggio) già tre quarti del quattro di coppia leggero campione europeo con Soares argento a Varese nel singolo Pesi Leggeri.

 

 

Ad aprire le danze sabato, ci aveva già pensato Francesco Pallozzi con l’aggiudicazione di un argento nel singolo JM1X in 07:28:92, dietro a Marco Prati (oro in 07:25:74). Nella stessa giornata Pecorari – insieme a Lorenzo Gaione – ha ottenuto un settimo posto nella gara di doppio con i Nazionali olimpici.

Domenica è arrivato il secondo argento per Pallozzi nel due di coppia Junior JM2X: in barca con Marco Prati della Ravenna CC Francesco ha tagliato il traguardo in 06:54:62 dietro i primi classificati Andrea Serafino e Nicolò Bizzozzero – oro in 06:51:32. Terzi classificati Marco Gandola e Matteo Belgeri in 06:56:84.