Venerdì 8 giugno Mirko Zilahy presenta “Così crudele è la fine”, appuntamento alla Biblioteca del CLT alle 18,00 L’autore racconterà il terzo capitolo della trilogia edita da Longanesi

Venerdì 8 giugno Mirko Zilahy presenta “Così crudele è la fine”, appuntamento alla Biblioteca del CLT alle 18,00 L’autore racconterà il terzo capitolo della trilogia edita da Longanesi

Mirko Zilahy torna al Circolo Lavoratori Terni venerdì 8 giugno alle 18 per presentare l’ultimo capitolo della sua Trilogia, edita da Longanesi, e divenuta un vero e proprio caso letterario.
Un’occasione per incontrare e confrontarsi con un autore che, dopo il successo internazionale dei suoi primi due romanzi, “È così che si uccide” e “La Forma del buio”, è tornato nelle librerie con il suo commissario, Enrico Mancini, e la sua Roma che, come ha detto Donato Carrisi, “viene fatta brillare di una luce nera, bellissima”.
Mirko Zilahy, quindi, sarà di nuovo ospite del Circolo Lavoratori Terni, dopo gli appuntamenti degli anni scorsi, per presentare “Così crudele è la fine”, già primo nella classifica Bestseller di IBS Libri.
L’appuntamento è per venerdì 8 giugno alle 18,00 presso la Biblioteca del CLT in via Muratori 3.
L’autore sarà a disposizione di tutti i presenti per presentare il libro, rispondere a curiosità ed autografare le copie del romanzo.

Mirko Zilahy è nato a Roma nel 1974. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ha conseguito un PhD in Italian presso il Trinity College di Dublino dove ha insegnato Lingua e Letteratura italiana. È cultore di Lingua e Letteratura inglese presso l’Università per Stranieri di Perugia. Ha pubblicato saggi su autori irlandesi e interventi su scrittori italiani contemporanei. È traduttore letterario dall’inglese (Fazi, Nutrimenti, Rizzoli, minimum fax, Longanesi), editor e consulente editoriale. Nel 2014 ha tradotto Il Cardellino di Donna Tartt per Rizzoli.

Il suo romanzo d’esordio E’ Così Che Si Uccide è uscito nel gennaio 2016 in Italia per Longanesi, ed è stato pubblicato in Germania (Bastei Luebbe), Spagna (Alfaguara). E’ in corso di traduzione in Francia (Presses de la cité), Turchia (Dogan Egmont), Grecia (Patakis), Olanda (Xander), Repubblica Ceca (Prah).
Ad aprile 2017 è stato pubblicato il seguito di E’ Così Che Si Uccide, “La Forma del Buio”, a maggio 2018 l’ultimo capitolo della Trilogia, “Così crudele è la fine”.

Scheda del libro

0521118_cosi crudele e la fine_Esec@01.indd

In una Roma attraversata da omicidi silenziosi ed enigmatici, che gettano una luce nera sulla città, il commissario Mancini per la prima volta dopo molto tempo accoglie la sfida con nuova determinazione. Perché ora Enrico Mancini non è più l’ombra di se stesso: supportato dalla psichiatra della polizia che l’ha in cura, e affiancato dalla fedele squadra di sempre, si lancia alla ricerca di indizi che gli permettano di elaborare il profilo del killer.
Costretto a rincorrere l’assassino passo dopo passo, vittima dopo vittima, tra i vicoli e le rovine della Roma più antica e segreta, il commissario capisce ben presto che il killer è anomalo, sfuggente come un riflesso.
E in un gioco di specchi tra presente e passato, tra realtà e illusione, la posta finale non è solo l’identità del serial killer, ma quella dello stesso Mancini.
Scritto con maestria, carico di tensione narrativa e letteraria e forte dell’ambientazione in una Roma inesplorata, Così crudele è la fine è un’entusiasmante e vorticosa sfida al lettore, che accelera senza sosta sino al finale indimenticabile.

2018-10-30T12:00:07+00:004 giugno 2018|Culturale, In Evidenza, News|

Questo sito utilizza cookie di terze parti per fini statistici e per facilitare la navigazione. Proseguendo nella navigazione se ne accetta l’utilizzo. APPROFONDISCI